Torcese 4 - Amici Volta 1

Di Simo&Dave

 

ZANNA 7: “Chi caxxo è Zanelli?!?!?!” (cit. Mr Enzo mentre leggeva la distinta). Il prof. però non si scompone e piazza un paratone-salva-risultato a fine primo tempo. ALL'IMPROVVISO UNO SCONOSCIUTO.

 

FRANCESCO MITRO/ GABRIELE GILIBERTI 6: Si invertono così tante volte sulla fascia da mandare in totale confusione le loro personalità. Da martedì mattina il Gabro va a lavorare in banca vestito con una canotta mimetica mentre il Gili evita attentamente gli integratori verdi per la sua nuova allergia a tutti i vegetali. FU-SIO-NE.

 

BONTEMPI 7: Aiutato dal fatto che gli avversari erano talmente in serata “No” che non avrebbero segnato su azione da gioco neanche se in porta ci fosse stato Muzio Scevola, passa la serata a smaltire la bronchite del venerdì passeggiando sul terreno umido e con 0°. Si toglie pure la soddisfazione di fare un gol nella porta avversaria su rigore. E' talmente disabituato a segnare nella porta giusta che non sa se esultare o rammaricarsi. DISORIENTATO.

 

MICA 6,5: Difensivamente stesso discorso fatto per Simo. Ogni tanto i due provano ad avventurarsi in giocate balorde, tanto sanno che è serata di grazia. Prova a chiamare qualche fuorigioco a inizio partita ma i colleghi di reparto si ammutinano inducendolo a cambiare atteggiamento e recuperare i palloni che circolano nella sua zona. CAPITAN VENTOSA.

 

IONUT 6,5: Nel primo tempo è quello che più volte prova la giocata a centrocampo. A volte coi suoi compagni, a volte con gli avversari e a volte senza nemmeno accorgersene... ma questi sono dettagli di poco conto!!!. Nel secondo tempo sale il tasso di criminalità ed incita il resto della squadra al grido di "Dai Ragazi un po' di cativeria!!!". ULTRAS

 

NICOLA 6,5: Inizialmente prova a giocare la palla come se giocasse in una squadra di normodotati ma poi si rende conto di predicare nel deserto e inizia a tirare fuori “l'ignoranza Torcese” randellando e brontolando. GIOVANNI BATTISTA. (ndr di Simo per Davide: Giovanni Battista predicava nel deserto o brontolava e randellava?)

 

TEO 10: Premio per la scena più bella mai vista su un campo da calcio: finta di suola portandosi la palla verso sinistra (avversario disorientato) finta di suola portandosi la palla verso destra ( avversario mandato al bar) e immediata caduta di faccia sul terreno senza l'uso delle mani a protezione. IL MOTIVO PER CUI CI PIACE IL CALCIO.

 

ALI 7,5: Nella fase difensiva è utile come un frigorifero in Groenlandia ma ad uno che nella stessa partita fa 2 gol e ne propizia un terzo non si può dire niente. RE MIDA.

 

CASULA 6: Fatica a trovare la sua zolla in una partitaccia dove la palla gira “poco e male” e dove anche i compagni e gli avversari si muovono “poco e male”. Sfrutta la maglia verde per tentare di mimetizzarsi con il campo per poi sbucare all'improvviso per insaccare... ma i palloni smettono di transitare nell'area avversaria e l'idea si perde nel nulla. ALDO BAGLIO.

 

CRI 6,5: Serata generosa nella quale detta il passaggio, rincorre gli avversari, fa salire la squadra e mette a segno una rete in tap in. Sicuramente è in crescendo. Se trova la forma fisica è una specie da proteggere. PANDA

 

DAVE 6,5: Ogni anno se ne inventa una nuova. Dopo il “passaggio filtrante nel giardino del vicino” e il “cartellino giallo post calcio d'angolo” questa stagione prova a stupirci con il “retropassaggio al portiere che però non sembra un retropassaggio al portiere ma una delle peggio scarponate” Un povero avversario non capisce e si lamenta, il buon Davide, nella sua infinita grazia, lo etichetta come “gnurant”. Per il resto da sostanza al centrocampo in un momento complicato. UNA NE FA E 100 NE INVENTA

 

GIANLU 6: Entra e da il suo solito contributo di “corsa, frenesia, ignoranza e poca lucidità” creando tanta di quella confusione che gli avversari sul suo lato inziano a marcarsi fra di loro. GIANLU LA TROTTOLA.

 

SASHA 6,5: Il nostro uomo dell'est si sente a suo agio in questo clima freddo e rigido e quando gioca in campo aperto nulla può fermare questa massa di muscoli ambulante. Peccato non riesca a centrare la porta nemmeno quando entra in casa. ZAR

 

DEMBA 5,5: L' emozione dell'esordio e la temperatura polare giocano un brutto scherzo alla nostra gazzella. Pronti-Via e tenta di litigare senza un motivo apparente con lo sventurato che gioca sulla sua fascia, dimostrando di aver assorbito già la mentalità Torcese. Se ne ha la prova definitiva qualche minuto dopo quando, sulla traettoria del pallone scaraventato a casaccio dagli avversari, decide di scansarsi senza nessuna logica e permettere così alla Volta di segnare il gol della bandiera. SEI GIA' DEI NOSTRI RAGAZZO.

 

IPPO 8: Gioca 5 minuti e si conquista un rigore, ma non è questo quello che conta. Il voto alto è per le caramelle con cui sollazza la panchina e fornisce ai malcapitati compagni le calorie necessarie per sopravvivere. CANDY-MAN

 

PASO 11: Si sacrifica facendo il guardalinee tutta partita, poco importa delle stalattiti che iniziano a pendere da ogni sporgenza corporea. STOICO

 

MISTER ENZO: La lettura della formazione iniziale vale la quota annua pagata alla Torcese. Sistema la situazione nel secondo tempo dopo una prima frazione passata a ragionare sul fatto che, dopo 16 mesi, si chieda ancora: "Chi ca**o è sto Zanelli?". ALTRO CHE PASSA BALLA.

 

Scrivi commento

Commenti: 0