Esine 0 - Torcese 3

Il Pagellone (di Dave&Simo)

ZANELLI 9: Questo perfetto sconosciuto continua a presentarsi in porta al posto del nostro Zanna ma finchè continua a salvare il risultato parando tutto (anche un rigore)... a noi va benissimo così!!! L'IMPORTANZA DI CHIAMARSI ZANELLI

GILI 6: Inizia bene la serata facendosi male da solo nel riscaldamento e gioca tutta la partita litigando con la propria caviglia. Per il resto partita di sacrificio con qualche sporadica amnesia che, a fine primo tempo negli spogliatoi, battezza onestamente come "errori tecnici" GILIGENTE

 

MARIO 7,5: Quando il Mister chiede di spazzare qualunque oggetto sferico che transiti nella nostra metà campo a lui si illuminano gli occhi e una lacrima di commozione solca il suo viso. Il suo livello di spazzata aumenta sempre di più con il trascorrere dei minuti fino al capolavoro assoluto. Dave chiede di spazzare la palla nella casa del vicino e lui, in una frazione di secondo, prende la mira e deposita il pallone direttamente nel salotto del signor Marchetti, proprio sotto l'albero natalizio. Il regalo per il nipotino è già pronto. BABBO NATALE

 

SIMO 6,5: Per tre quarti di gara dà il suo contributo in fase difensiva alla grande, poi, visto che la partita è già di per sé poco movimentata, decide che è tempo di iniziare a bucare qualche pallone in area per vedere l'effetto che fà. VAI COL LISCIO.

 

MASSI 6,5: Sfodera un primo tempo di gran livello, con anticipi e botte date e prese senza fiatare, inducendo tutti a pensare "è la volta buona". Ad inizio del secondo tempo però le sue sinapsi decidono che è ora di scollegarsi un attimo, giusto il tempo per minacciare di morte mezza valle. Fortunatamente il suo ginocchio interviene tempestivo per evitare guai e lo costringe a chiedere il cambio. SERENO VARIABILE

 

KASEM (per gli amici WASABI) 7: L'avevamo lasciato a 2 anni fa, con dei brutti problemi al DOS ed un rapporto complicato con mister Beppe. Dimostra di aver superato entrambe le problematiche al 100% con questo nuovo esordio. Per tutta la partita tiene fede al suo nomignolo piccante facendo letteralmente bruciare il ...BEEP... agli avversari con le sue incursioni negli spazi. A metà del primo tempo mostra a tutti la “vecchia scuola torcese”: Si presenta a battere il calcio d'angolo, cicca di brutto il pallone e lo manda direttamente in porta! A VOLTE RITORNANO

 

DAVE 6,5: Anche per lui l'emozione è tanta quando scopre di poter mostrare a tutti il suo pezzo forte. E' un po' come quando si gioca alla play e rimane incastrato il tasto del rinvio. A fine primo tempo un urlo di Zanelli lo porta a compiere un gesto epico che il rigore finale scagliato con potenza e precisione sotto il 7 in confronto è nulla. Palla innocua scaraventata giù per la valle. L'addetto dei palloni dell'eden esine, nel vano tentativo di recuperarla, risulta tutt'ora disperso. UNA SPAZZATA E' PER SEMPRE

 

MICA 6: E' comprensibile che dopo 30 anni di “Fobal” ci sia un po' di stanchezza e la voglia di provare qualcosa di nuovo. Il nostro capitano ha la folgorazione proprio al 50° minuto della partita. Capisce che il suo futuro potrebbe essere il pugilato ed in preda all'euforia decide di rifilare un gancio destro di rara precisione al primo che gli passa accanto. L'arbitro conteggia fino a 10 e manda subito il Capitano sotto la doccia a festeggiare la vittoria del match. MICA TYSON

 

IPPO 6,5: Prestazione generosa e diligente anche per lui. L'arbitro, sapendo del suo compleanno, decide di regalargli un rigore ma fa confusione e lo assegna proprio all'aversario che gli stava precedentemente regalando dei calcioni nei reni. Per finire in gloria qualcuno gli consegna anche un pacchetto contenente un'ammonizione. Il prossimo anno magari si accontenterà di un banalissimo dopobarba. CORNUTO (FESTEGGIATO) E MAZZIATO.

 

CASULA 6,5: Fa tutto bene. Nel primo tempo cerca l'intesa vincente con Sasha, trovando qualche bel duetto e mostrando una certa qualità (ma non sappiamo quale). Nel secondo tempo deve mettere da parte il fioretto e prendere in mano la sciabola, mettendosi a difendere a metà campo (causa espulsione del capitano). Anche questo gli riesce fastidiosamente bene. Guardando i volti dei compagni capisce che i perfettini qui da noi hanno vita breve e cerca di porre rimedio e riguadagnare la stima di tutti prendendo un'ammonizione stupida per una protesta inutile. SECCHIONE.

 

SASHA 8: Quando guardava i cartoni probabilmente questo ragazzone provava una simpatia smisurata per quel personaggio tamarro che giocava a calcio con le maniche arrotolate, perchè il suo stile di gioco è esattamente quello. Corre dritto per dritto e gli avversari che non si scansano finiscono travolti. Segna il raddoppio con una bordata che “tiro della tigre scansate proprio” e si guadagna il rigore a 5 minuti dalla fine quando un avversario cerca (inutilmente) di stenderlo con un antico maglio medioevale. MARK LENDERS.

 

GABRO 6,5: Come da manuale medico un giocatore infortunato deve entrare senza riscaldarsi in una partita che si svolge a temperature siberiane, ed è esattamente quello che fa. In campo aiuta Simo in preda ad evidenti problemi di offuscamento visivo. Oltre ai 3 punti guadagna anche 3 croccantini. CANE DA ACCOMPAGNAMENTO.

 

GIANLU 6: Si potrebbe fare copia incolla della pagella per ogni partita. A 'sto giro cerca di concentrarsi al massimo anche nell'aiutare i compagni in fase difensiva... inutile dire che lo fa mettendoci tutta la sua fantastica agitazione. TAZMANIA.

 

ALI 6,5: Alex Ferguson disse di Inzaghi : "quel ragazzo dev'essere nato in fuorigioco", beh, non conosceva ancora il nostro folletto! Entra per fare l'esterno ma la porta avversaria per lui è come un magnete e dopo 5 minuti viene spostato a fare la punta aiutando la squadra in un momento difficile e lottando su tutti i palloni. Grande gesto finale quando, di sua volontà e senza nessuna forzatura, decide di lasciar tirare il penalty a Davide. UOMO SQUADRA.

 

TONIO 10: Entra per giocare i minuti di recupero come giocatore di movimento, ma in campo è sempre un bel vedere, soprattutto da lontano quando non riesci a capire qual è la barba e quali sono i capelli. TWO-FACE

 

ROBY: Ottimo esordio da mister solo per i 3 punti. Crea un pò di squilibrio alla squadra quando parla negli spogliatoi non sbagliando nomi e dicendo cose di senso compiuto, dimostrando così di non conoscere per nulla il pallaballa. C'è da lavorare ancora tanto. INESPERTO

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0